Presunti favoritismi nelle nomine al reparto di neonatologia dell’ospedale San Carlo di Potenza | Otto rinviati a giudizio

410

Domenica 18 dicembre 2022 – Ci sarebbero state delle irregolarità e favoritismi nelle nomine nel reparto materno-infantile dell’ospedale San Carlo.
Per questo motivo, con l’accusa a vario titolo di falso ed abuso d’ufficio, il Gip del Tribunale di Potenza, Lucio Setola, ha rinviato a giudizio otto persone.
Si tratta degli ex Direttori Generali del nosocomio potentino, Massimo Barresi e Rocco Maglietta; di Antonio Picerno e Maddalena Berardi, rispettivamente ex Direttore Sanitario ed ex direttore amministrativo dg, dell’ospedale San Carlo; di Patrizia Vinci, già responsabile delle risorse umane all’ospedale San Carlo e presidente della Commissione di disciplina.
Il Gip ha rinviato a anche Camilla Gizzi, ex capo del reparto neonatologia, e Simona Pesce, quest’ultima nominata vicaria senza che – sostiene l’accusa – sia stata fatta una vallutazione comparativa; e Saverio De Marca, all’epoca dei fatti ai quali fa riferimento l’inchiesta direttore facente funzione della Pediatria all’ospedale di Melfi.
Ad essere stato penalizzato da questa gestione irregolare delle nomine sarebbe stato Giulio Stangio, dalla cui denuncia è partita l’inchiesta.