Per rapina a mano armata, arrestato dalla Polizia

16

A seguito di indagini svolte dalla Squadra Mobile della Questura di Matera, è stata eseguita un’Ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 35enne materano, responsabile del delitto di rapina pluriaggravata perpetrata ai danni di una 22enne di Matera.

Le indagini presero avvio la notte del 29 gennaio scorso, a seguito di rapina a mano armata subita dalla giovane mentre passeggiava per le vie del centro cittadino.

L’uomo, a volto coperto da passamontagna, dopo averla strattonata e minacciata, puntandole contro un coltello, s’impossessò dello zaino contenente le chiavi di casa, carte di credito ed altri effetti personali, dandosi alla fuga.

Un momento della confernza stampa in Questura a Matera

Le indagini – come precisato in una conferenza stampa – hanno consentito di raccogliere una serie di elementi a carico dell’uomo, supportati anche dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza, e suffragati da una perquisizione nella sua abitazione che ha consentito di rinvenire e sequestrare il giubbotto e le scarpe indossati al momento della rapina.

A carico del rapinatore sono stati raccolti altresì elementi importanti per ritenerlo responsabile anche di furto presso due distinti esercizi commerciali della città di Matera, avvenuti la notte tra venerdì e sabato scorsi.

La misura restrittiva è stata emessa dal Gip presso il Tribunale di Matera dott.ssa Angela Rosa Nettis, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica Dott.ssa Annunziata Cazzetta.

L’uomo è stato catturato nella città di Modena, con il concorso della Squadra Mobile emiliana e si trova attualmente nella locale Casa circondariale.