Non luogo a procedere nei confronti del dr. Francesco Cavalcante, accusato di ver causato la morte ad ammalato di Covid | La decisione del Gup del Tribunale di Potenza

1396

Mercoledì 15 giugno 2022 – Il Gup presso il Tribunale di Potenza, Dott. Teresa Reggio, nel pomeriggio di ieri ha emanato dentenza di non luogo a procedere perché il fatto non costituisce reato , nei confronti del Dott. Francesco Cavalcante, Medico di Medicina Generale in Montemurro difeso dall’Avv. Teresa Massari.

Si è così chiusa una vicenda che ha avuto inizio nel Marzo 2020 ed ha riguardato la gestione di uno dei primissimi casi Covid in Basilicata da parte del prossionista.

Nello specifico la Procura della Repubblica contestava al Dott. Cavalcante di non aver seguito le linee guida Ministeriali nella gestione della malattia da Corona virus che aveva colpito un suo paziente.
Per l’effetto la Procura contestava al Professionista di averne cagionato la morte per sua colpa. L’intervento della novella Legislativa intervenuta nel 2021 ed avente portato di retroattività per dettato Costituzionale trattandosi di norma in bonam partem, emergeenziale offerta all’attenzione del Gup dall’Avv Teresa Massari ha posto fine alla dolorosa vicenda giudiziaria patita da uno degli angeli di Basilicata.
Il Dott. Cavalcante ha dedicato alla cura degli altri tutta la sua vita: anni in Ant, poi in Avis, oggi in Usco spendendo tutto il suo tempo libero ad inoculare vaccini .