Martedì 4 gennaio 2022 – Verso l’ora di pranzo del giorno di Capodanno, un cittadino segnalava ai Carabinieri la presenza in Contrada Agna di Matera di un ordigno rudimentale, inesploso e pericolosamente alla portata di passanti, compresi ragazzi e bambini.

Sul posto veniva inviata una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Matera, la quale dopo aver constatato la pericolosità dell’ordigno chiedeva l’intervento degli specialisti del Nucleo Carabinieri Artificieri del Comando Provinciale di Potenza, per procedere al disinnesco.
Giunti sul posto i Carabinieri artificieri procedevano ad una bonifica dell’area, rinvenendo numerosi altri ordigni inesplosi, molti dei quali molto pericolosi per dimensioni e potere deflagrante.

I militari specializzati, dopo aver prelevato tutti gli ordigni, li trasportavano in una zona sicura e, con il supporto di altri colleghi, personale del 118 e vigili del fuoco, procedevano a far brillare tutti gli ordigni rinvenuti. I

Ill ritrovamento di tali ordigni ne dimostra ancora una volta la pericolosità e solo grazie alla segnalazione di un cittadino si sono potute evitare più gravi conseguenze.

In moltissime altre circostanze tali ordigni, rinvenuti da ragazzi e bambini che hanno tentato di farli esplodere, hanno comportato i poveri malcapitati a subire gravissime lesioni.