Si chiamava Giulia Favale ed era originaria di Nova Siri (Mt) una delle vittime dell’incidente ferroviario avvenuto ieri tra Andria e Corato.
giulia favale_2
Il riconoscimento della salma è avvenuto questa mattina, al Policlinico di Bari, da parte del marito Vincenzo Pastore.
Giulia Favale era in treno insieme alla figlia, Antonella Pastore, 28 anni, che è rimasta ferita ed è ricoverata ad Andria. La giovane ha riportato una frattura al bacino e una lesione alla milza. Non è in pericolo di vita. Questa mattina ha ricevuto la visita del governatore lucano, Marcello Pittella.
Sale dunque a 27 il numero delle vittime dell’incidente, 15 i feriti.

Giulia Favale e la figlia Antonella Pastore si trovavano sul treno che proveniva dall’aeroporto di Bari ed erano di ritorno da Bruxelles dove Antonella si era trasferita per lavoro. Erano dirette ad Andria dove Giulia viveva e insegnava.
Antonella è stata estratta velocemente dalle macerie. Giulia, invece, fino a questa mattina, risultava ancora dispersa.
[powr-image-slider id=38654cf5_1468413191212]