Mercoledì 15 dicembre 2021 – “Dora Lagreca è morta per uno shock traumatico dovuto a una massiva emorragia secondaria a seguito di rottura dell’arteria anonima nonché a multiple lesioni”.

Ne dà notizia La Nuova del Sud.

Queste le conclusioni dei consulenti della procura di Potenza, Biagio Solarino e Aldo Di Fazio, incaricati di effettuare l’autopsia sul corpo di Dora Lagreca, la 30enne precipitata dal balcone dell’abitazione del fidanzato, Antonio Capasso (indagato per istigazione al suicidio) la notte tra l’8 e il 9 ottobre scorsi.

Depositata anche la relazione con gli accertamenti dei carabinieri del Ris, dai quali è emersa la presenza in casa di metà unghia dell’anulare destro di Dora sul pavimento.
Tra la quarta e la quinta falange della stessa mano sono state, invece, riscontrati ecchimosi superficiali.

Al momento restano aperte tutte le ipotesi sulla tragica morte della giovane.

Foto di copertina: Dora Lagreca e il fidanzato Antonio Capasso