E’ di Grassano Alberto Crispo, il poliziotto che a Venezia ha salvato una turista che voleva suicidarsi

1008

Domenica 4 settembre 2022 – Alberto Crispo per molti è diventato un eroe. “Non lo sono, ho fatto solo il mio dovere. Sono fiero per quello che ho fatto” ha dichiarato alla Tgr Basilicata che l’ha intervistato dopo aver salvato, venerdì scorso, una turista che, salita sul tetto della chiesa degli Scalzi a Venezia attraverso un’impalcatura, si stava buttando giù.

Crispo è riuscito ad afferrarla con una mano e, non senza difficoltà, a tirarla su.
La ragazza è stata trasferita in ospedale per gli accertamenti.

Alberto Crispo, in servizio alla Questura di venezia da quando vinse il concorso in Polizia, insieme ad un collega in pattuglia per il normale servizio di ordine pubblico, aveva notato poco prima, come egli stesso ha dichiarato, la turista aggirarsi nei pressi dell’impalcatura. L’ha poi persa di vista.

Quando l’ha rivista in bilico sul tetto della chiesa, non ci ha pensato due volte: è salito riuscendo, come si diceva, ad afferrarla con una mano ed a portarla in salvo.

Alberto Crispo

A Grassano paese di origine di Crispo l’orgoglio per questo giovane agente è generale.
Si è fatto portavoce il Sindaco Filippo Luberto con un post su Facebook.

Il sindaco, l’amministrazione comunale e l’intera cittadinanza si congratulano con il nostro concittadino Alberto Crispo, straordinario poliziotto in servizio a Venezia, per il salvataggio che ha effettuato nei confronti di una giovane donna a cui, qualche millesimo di secondo dopo, probabilmente avrebbe rischiato di perdere la vita.

Una prontezza di riflessi unica, con la sua forza e destrezza è riuscito ad “acchiappare” al volo la donna prima del tentato suicidio ed a salvarle la vita.

Siamo orgogliosi di te Alberto, figlio della nostra Terra, Grassanese e Lucano che, come molti nostri concittadini, si contraddistinguono nel mondo per il lavoro egregio che svolgono quotidianamente“.

Foto: Tgr Basilicata