Era destinatario di mandato di arresto europeo per il reato di rapina il bulgaro catturato dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Melfi mentre a bordo di un’auto insieme ad un complice stava tentanto di allontanarsi dalla zona industriale di San Nicola Di Melfi.
Ai militari i due non hanno saputo dare spiegazioni della loro presenza.

Nell’auto i carabinieri hanno trovato, nascosti nel bagagliaio, un catalizzatore per auto, privo di marca, e  alcuni attrezzi, tra i quali, un cric idraulico, chiavi professionali per svitare bulloni o idonee al furto di parti di autovetture quali ruote e marmitte.

Le verifiche effettuate mediante la consultazione della Banca Dati delle Forze di Polizia ha consentito ai Carabinieri di accertare che a carico del 27enne, su richiesta dell’Autorità Giudiziaria bulgara, era stato spiccato un mandato di arresto europeo per rapina commessa nel 2014.

 
I