Bardi su ultrà ucciso: "Non si può morire per andare a vedere la squadra del cuore"

128


“Una domenica di sport e di festa è stata distrutta dalla follia di un gruppo di facinorosi. Violenti che sotto il manto della tifoseria si lasciamo andare ad atti di violenza che sono delinquenziali. L’intera comunità Lucana condanna quando accaduto a Vaglio, perché è distinta e distante da questi comportamenti. Non si può morire una domenica per andare a vedere la squadra del cuore”.

Sono le parole del presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, sulla morte di Fabio Tucciariello (nella foto di copertina).

LEGGI NOTIZIA IN CRONACA

“Da sportivo, da tifoso, sono convinto che questi atteggiamenti siano lunari rispetto alla passione che muove milioni di italiani e di lucani. Questi delinquenti la dovranno pagare cara. Alle famiglie dei feriti e della vittima va la mia vicinanza”, conclude Bardi.