Continua, senza sosta, il controllo del territorio operato dai Carabinieri della Compagnia di Potenza, coordinati dal Capitano Gennaro Cascone.

Difatti, in data 25 marzo 2017, all’esito di una mirata attività info-investigativa, le ricerche del Nucleo Operativo e Radiomobile consentivano di trarre in arresto, in esecuzione ad un mandato di arresto europeo, M. C. classe 1964, romeno, senza fissa dimora e sedicente.

Il romeno era già conosciuto agli operanti, poiché tratto in arresto lo scorso mese di ottobre allorquando, a causa di un litigo con altro connazionale, nei locali della dismessa Coin, incendiavano suppellettili in loro uso.

A seguito di una condanna definitiva per furto aggravato commesso nel 2014 in Romania, l’Autorità Giudiziaria Romena emetteva un ordine di carcerazione nei confronti del predetto, che dovrà espiare una pena di 2 anni e 6 mesi.

Le operazioni dei militari, espletate le formalità di rito, si concludevano con la traduzione dell’arrestato, presso la Casa circondariale del Capoluogo.