Arrestato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, il latitante rintracciato a Baragiano (Pz)

414

Giovedì 4 giugno 2020 – La Polizia di Stato nella mattinata di ieri, in Baragiano (Pz), ha rintracciato e tratto in arresto il latitante Hechmi Ridha destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale – Ufficio GIP di Potenza in data 20 agosto 2019 per concorso nel reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e falso in atto pubblico.

L’indagine riguarda il rilascio, in violazione delle norme di legge, di vari permessi di soggiorno anche grazie a fittizie dichiarazioni di ospitalità o di dimora proprio presso l’abitazione di Hechmi Ridha ovvero false dichiarazioni di parentela sempre con lo stesso. 

L’uomo si era sottratto alla cattura rendendosi irreperibile nonostante la Procura di Potenza avesse immediatamente avanzato richiesta di mandato di arresto europeo. 

Hechmi Ridha è rientrato in Italia solo nei giorni scorsi probabilmente approfittando della cosiddetta “Fase 3” di riapertura a seguito dell’emergenza sanitaria legata al covid-19 e sperando di passare inosservato. Così gli investigatori della squadra mobile di Potenza immediatamente avuta notizia del rientro in Italia hanno subito raggiunto l’uomo presso il tuo domicilio nel capoluogo per condurlo nella locale casa circondariale. 

L’indagine nel complesso ha visto il coinvolgimento di altre persone tra cui un uomo in passato appartenente alla Polizia di Stato