Aggressione di un’operatrice del Cup dell’ospedale di Matera | Giordano (Ugl): “Servono efficaci misure a tutela degli operatori”

324

Giovedì 15 dicembre 2022 – “Condanniamo senza se e senza ma qualsiasi forma di violenza, massimo rispetto e pronta guarigione all’operatrice di un’azienda privata che gestisce il Centro Unico Prenotazioni, la quale ha subito un grave episodio di violenza e intimidazione avvenuto questa mattina nei locali del nosocomio materano”.

Lo dichiara con una nota il segretario provinciale dell’Ugl di Matera, Pino Giordano.

“Al Cup di Matera e Policoro – afferma – gli operatori con enormi sacrifici lavorano con difficoltà, certamente aggravate da problemi organizzativi derivanti da carenze di risorse umane e tecniche. Quotidianamente gli operatori del Cup spiegano che non dipende da loro se persistono indisponibilità di date per le prenotazioni, ma si trovano di fronte a volte, se pur in pochi, utenti che offendono e/o minacciano pesantemente.
Servono efficaci misure a tutela degli operatori. I lavoratori non devono sentirsi soli.
Episodi del genere, oltre che deprecabili e intollerabili – conclude Giordano – sono da  attenzionare in modo da fare una programmazione seria, una analisi approfondita del problema, con l’indicazione di alcune linee su cui promuovere una efficace risposta di sistema, oltre che i necessari adeguamenti strutturali di cui necessita l’apparato della Sanità Pubblica del territorio Materano”.