Era domiciliato a Potenza, M.A. di 38 anni, pregiudicato di origini napoletane, arrestato dagli agenti della Sezione Criminalità Organizzata della Squadra Mobile di Potenza.

L’arresto è avvenuto in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Napoli nei confronti di cinque appartenenti al clan camorristico “Formicola”, ritenuti responsabili degli omicidi dei fratelli Massimo e Salvatore Petriccione avvenuti rispettivamente il 29 giugno 2002 e l’8 marzo 2004.

Le indagini della Squadra Mobile di Napoli hanno consentito di acquisire sufficienti indizi di colpevolezza nei confronti degli appartanenti al clan tra i quali l’uomo arrestato a Potenza.