Da mesi minacciavano una minorenne anche con telefonate causando nella ragazza una condizione di  paura per la propria incolumità fisica e timore per i propri prossimi congiunti.
Per questo motivo, a conclusione di indagini dei carabinieri della stazione di Acerenza, coordinate dalla Procura della Repubblica, a tre rumeni Ion Enache, 24 anni;  Silvia Angel Enache, 21 anni, entrambi nati a Bacau;  Razvan Ion Enache,  30 anni nato a Codlea Vrasov è stato disposto il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese e del divieto di dimora nel Comune di Acerenza.