Il fegato e i reni di Giovanna Pastoressa, la donna di 28 anni morta ieri sera a Potenza per le conseguenze di un crollo causato da una tromba d’aria, venerdì scorso, a Lauria (Potenza), sono stati prelevati durante la notte da un’équipe del Policlinico Umberto I di Roma.
    L’intervento di espianto degli organi è avvenuto nell’ospedale “San Carlo” di Potenza, dove Pastoressa era stata trasferita nella notte fra venerdì e sabato scorsi dall’ospedale di Lagonegro (Potenza), dove era stata ricoverata in condizioni gravissime.

Fonte ANSA