Non ci sono i banchi, gli alunni scrivono in ginocchio

797

Genova, lunedì 14 settembre 2020 – «Cara Azzolina, questi sono gli alunni di una classe genovese che scrivono in ginocchio perché non hanno i banchi che avevate promesso». È la denuncia social del governatore  Giovanni Toti che posta la foto dei bambini di una scuola elementare del capoluogo ligure costretti a scrivere sulle sedie in un’aula senza banchi. Lo scatto è accompagnato da un messaggio che Toti rivolge direttamente alla ministra dell’Istruzione: «I nostri bambini, le maestre e le famiglie non meritano questo trattamento, soprattutto dopo i sacrifici fatti in questi mesi in cui era anche un dovere morale lavorare per evitare tutto questo». Il governatore annuncia che chiederà l’intervento della Direzione scolastica e conclude: «Un’immagine come questa non è degna di un Paese civile come l’Italia».