Il Prefetto di Potenza Giovanna Cagliostro ha sottoscritto con il Presidente ed il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale  per i Minorenni di Potenza, il Giudice Tutelare presso il Tribunale del Capoluogo, il Questore di Potenza, i Sindaci dei Comuni di Potenza, Rapone e San Fele, i Presidenti delle Commissioni Territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale di Salerno e Crotone, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale e il Direttore dell’ASP, il “Protocollo d’intesa territoriale” per la semplificazione ed il coordinamento delle modalità di presa in carico dei minori stranieri non accompagnati durante la loro permanenza nelle strutture di prima accoglienza.

L’iniziativa, promossa su input del Ministero dell’Interno, tiene conto dell’approvazione della Legge n. 47/2017 che introduce significative  misure a protezione dei minori, nel rispetto delle convenzioni internazionali.

Il Prefetto di Potenza Giovanna Cagliostro

Gli obiettivi del Protocollo:

  • la rimozione degli ostacoli amministrativi e procedurali che inficiano la realizzazione di un sistema di prima accoglienza;
  • l’istituzione, presso la Prefettura, del Tavolo MSNA quale luogo di dialogo;
  • il miglioramento delle procedure di identificazione del minore, anche al fine di accelerare il rilascio del titolo di soggiorno;
  • l’istituzione di un elenco di tutori volontari;
  • la realizzazione di un sistema di monitoraggio sullo stato dell’accoglienza dei MSNA ;
  • la facilitazione dell’accesso ai servizi socio-sanitari;
  • la promozione e l’incentivazione dell’istituto dell’affido familiare;
  • iniziative tese a favorire, in particolare nei Comuni sottoscrittori, l’inserimento scolastico dei minori non accompagnati.

Presenti alla cerimonia anche rappresentanti delle Organizzazioni  umanitarie UNICEF, SAVE THE CHILDREN e UNHCR .