“In attesa della costituzione dell’Osservatorio del disagio minorile, strumento indispensabile per elaborare uno studio e quindi operare con gli strumenti e gli interventi più consoni per combattere le criticità che affliggono i nostri minori, siamo pronti ad elaborare un progetto comunicativo/informativo/formativo attraverso il coinvolgimento della scuola e del mondo associativo per far fronte ad alcuni fenomeni crescenti a tutela dei minori nella nostra Regione”.
E’ quanto ha dichiarato ieri, nel corso di un incontro svoltosi a Tursi, il Garante per l’infanzia e l’adolescenza di Basilicata, dott. Vincenzo Giuliano, in occasione del Convegno “Relazioni affettive e violenze: il diritto di essere rispettati”, organizzato dalla Sezione Fidapa B.P.W Italy di Tursi.
tursi 21
Nel corso della manifestazione, a cui hanno preso parte personalità delle istituzioni politiche ed ecclesiali, il Garante ha poi sottoscritto un Protocollo d’Intesa con la dott.ssa Maria Antonietta Amoroso, Presidente del Distretto Sud Est della Fidapa B.P.W Italy.
“Ben vengano iniziative di collaborazione volte a rafforzare la nostra funzione di tutela nel rispetto dei diritti dei più deboli”– ha proseguito il Garante – è apprezzabile il ruolo svolto dalla Fidapa B.P.W Italy nel mondo, in Italia e nella nostra Regione”.
Nello specifico il protocollo d’intesa stipulato ha la finalità di favorire la promozione di iniziative finalizzate alla promozione della “Carta dei diritti delle bambine”, un documento che ha come finalità appunto quella di combattere contro la discriminazione di genere, il riconoscimento della dignità senza condizione di sesso e contro ogni forma di violenza. Il protocollo ha altresì la finalità di costituire con il Garante un tavolo interistituzionale d’intervento per la programmazione, l’indirizzo ed il coordinamento di tutte le iniziative, anche normative, nelle materie concernenti la promozione, la protezione e la tutela dei diritti della persona, dei minori, delle bambine.