Sono fieri della loro esperienza. Aver vissuto da protagonisti l’esaltante esperienza di componenti di un equipaggio di una barca a vela, facendo tutto quello che richiede l’andar per mare, rimarrà tra i ricordi più belli.
E’ stato possibile grazia el progetto “Secondo il vento faremo le vele” promosso dall’Associazione Italiana Persone Down, allo scopo di formaregiovani con sindrome di Down nel campo della navigazione a vela, offrendo occasioni di crescita e promozione dell’integrazione sportiva.
aipd-barca-a-vela barca-a-vela-down-2
Due ragazzi della sezione di Potenza dell’Aipd impegnati al timone e in cucina

I partecipanti, dopo aver seguito un corso preparatorio, si sono incontrati a Piombino per intraprendere insieme una crociera/scuola di vela  di 7 giorni .
La flotta formata dalle 3 imbarcazioni hanno navigato insieme alla scoperta delle bellezze dell’arcipelago Toscano. Partendo da Porto Ferraio la rotta ha seguito l’intero perimetro dell’Isola D’Elba, facendo sosta a Fetovaia, Pomonte, Campo Marino, Cavoli, Porto Azzurro, sperimentando la vita in mare : dal dormire all’ancora cullati dalle onde, al cucinare in barca su una cucina basculante , partecipando alla navigazione  rispettando i ruoli assegnati all’equipaggio, conoscendo nuovi luoghi, porti, nuovi sapori e  scoprendo nuove amicizie.

Tutto questo è illustrato in una mostra fotografica allestita nelle scale mobili di Potenza, all’altezza di viale Dante, che rimarrà aperta fino a domani, 9 ottobre.
In occasione della conferenza stampa di presentazione, Nino Cutro ha intervistato alcuni dei ragazzi che hanno patecipato al progetto; Giusy, operatrice della sezione di Potenza dell’Aipd; e Carmela De Vivo, presidente della sezione.

La presidente De Vivo ha anche anticipato il tema della giornata nazionale delle persone con sindrome di Down, il cui slogan è “Un cromosoma in più mille vite possibili”.
https://www.youtube.com/watch?v=Yj-hRS84WDQ