Mercoledì 15 dicembre 2021 – E’ stato siglato questa mattina nella sede comunale di piazza Matteotti, dal Sindaco Mario Guarente, dal dott. Franco Perrella responsabile dell’Area misure e sanzioni di comunità dell’Ufficio locale per l’Esecuzione Penale Esterna  e dalla dott.ssa Caterina Ferrone, direttrice reggente dell’Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni, l’accordo il cui testo era stato già approvato dal Comune di Potenza, con Delibera di Giunta municipale n. 342 del 26 novembre 2021.

“Il Comune di Potenza è già attivo sul tema del volontariato a valenza riparativa – spiega il sindaco Mario Guarente – e, attraverso il proprio corpo di Protezione Civile, ha in questi anni attivato numerosi progetti, in collaborazione con l’UEPE e l’USSM, attraverso i quali numerose persone, minorenni e maggiorenni sottoposti a procedimenti penali da parte dell’Autorità Giudiziaria, hanno svolto e svolgono un prezioso servizio alla comunità, che è appunto riparatorio del danno ad essa hanno causato con il loro reato.

Questo importante accordo – continua il sindaco – amplia le categorie di intervento di tali progetti che, nella maggior parte dei casi, hanno prodotto responsabilizzazione e recupero alla società civile di tante persone condannate per reati o in attesa di giudizio.”.


“Questo tipo di esperienza ha permesso a noi operatori di Protezione civile di toccare con mano – dichiara Pino Brindisi, responsabile della Protezione Civile comunale, presente all’incontro – lo sviluppo del processo di adesione ai valori della solidarietà nelle persone che sono state prese in carico attraverso queste misure.

Per metterli nelle condizioni di donare agli altri il meglio, sono stati redatti progetti individuali a valenza riparativa, in collaborazione con l’UEPE e l’USSM, che hanno consentito loro di esprimere la loro anima relazionale, sociale e comunitaria a tal punto che la maggior parte di loro sono tuttora al nostro fianco, ben oltre i termini imposti dalla Legge”.