POTENZA | Rimosse le rastrelliere porta bici appena installate per lasciar spazio al parcheggio selvaggio? La denuncia dell’Associazione CiclOstile FIAB Potenza

1346

POTENZA – “Finalmente, su iniziativa personale dell’assessore Di Noia, anche il centro storico di Potenza inizia a dotarsi delle prime rastrelliere: una risposta alla sempre più crescente domanda di mobilità ciclabile. Come associazione aderente alla FIAB Italia, siamo stati interpellati dall’assessore e abbiamo consigliato la tipologia di stallo più idonea ad offrire una sosta sicura e funzionale. A quanto pare questa prima iniziativa concreta si è scontrata con un discutibile richiamo al decoro urbano da parte di alcuni consiglieri comunali. Morale della favola, gli stalli sono stati rimossi!“. È quanto si legge in un post pubblicato sulla pagina Facebook dell’Associazione CiclOstile FIAB Potenza. “Ci chiediamo – continua la nota – quale esperienza e quali competenze specifiche siano alla base di tali affermazioni, allo stesso tempo siamo rammaricati che l’occupazione selvaggia di spazio urbano da parte delle auto, non richiami la stessa attenzione. Ma è possibile che dobbiamo fare sempre la figura dei provinciali??? #noncelapossiamofare“.

Nella foto di copertina: Rastrelliere o stalli per bici (a sinistra Potenza, a destra Vienna)