POTENZA | Pubblicato il bando “Mamme in corsia”, 15.000 euro per le famiglie in difficoltà

253

Potenza, 8 luglio 2020 – “Abbiamo pubblicato il bando ‘Mamme in corsia’ per assegnare 15.000 euro alle famiglie in difficoltà della nostra città”, spiega così l’assessore alle Pari opportunità Marika Padula il provvedimento amministrativo attraverso il quale una somma di 300 euro sarà attribuita ai nuclei familiari individuati attraverso il bando stesso. “Un’iniziativa resa possibile – evidenzia la Padula – grazie all’idea della realizzazione e successiva vendita delle ‘Magliette della solidarietà’ della quale mi feci promotrice nel maggio scorso.  Attraverso l’impegno delle associazioni Unitalsi e ‘Vivere Donna’ quell’idea si è concretizzata e oggi, quelle stesse associazioni, donano un assegno di 15.000 euro alla nostra Città, per far sì che quei fondi possano rendere meno difficile il periodo che stiamo ancora vivendo a causa della pandemia. L’immagine riprodotta sulla t-shirt è stata quella realizzata dalla disegnatrice lucana Romilda Cecconi, che ha meravigliosamente sintetizzato il ruolo decisivo che tante donne hanno vissuto in questi ultimi mesi. Oggi al grazie alle mamme, alle figlie e a tutte le donne che Romilda ha voluto ritrarre con una  ‘Corona’, si unisce quello all’intera città, che con il piccolo ma significativo gesto dell’acquisto delle magliette ci consentirà di proseguire quel percorso che come Amministrazione ci vede riporre grande attenzione rispetto alle difficoltà soprattutto delle persone più fragili. Alle donne, dunque, un diadema per il modo nel quale vivono nell’ordinarietà il loro straordinario ruolo, a 50 famiglie del capoluogo un piccolo gesto di solidarietà, che prima ancora di mitigare il disagio economico, vuole essere un’attestazione di vicinanza della nostra comunità, e un messaggio di fiducia riguardo alla volontà e alla capacità di fare squadra per affrontare insieme i momenti critici” conclude l’assessore Padula. Le informazioni relative alla partecipazione al bando sono reperibili sul sito internet dell’Ente.