E’ questo, in sintesi, l’obiettivo dell’accordo quadro “Potenza città Universitaria Unitown” firmato nel capoluogo lucano.
Con l’accordo si intende sviluppare una cooperazione tra il mondo della ricerca e della formazione universitaria e le prerogative dell’amministrazione comunale in tema di programmazione, gestione e sviluppo del territorio urbano e dei suoi servizi.
Sarà anche istituito un Comitato permanente di collegamento per individuare i punti di accordo fra le reciproche programmazioni, monitorare le attività comuni, attivare un costante scambio di informazioni e individuare nuovi punti di collaborazione nei vari settori di competenza dei due enti.
Comune_Potenza
Tra le iniziative in programma, ad esempio, la collaborazione scientifica per la Storica Parata dei Turchi, lo studio sismico degli edifici del capoluogo lucano, e le iniziative per la valorizzazione del centro storico.
Per l’assessore comunale ai rapporti con l’università, Annalisa Percoco,”l’adesione alla rete Unitown la rete internazionale delle città universitarie, e la sottoscrizione dell’Accordo Quadro di consulenza scientifica e formativa tra Unibas e Comune di Potenza rappresentano prime azioni di avvio di un percorso che porti gradualmente la nostra città a configurarsi sempre più come una città universitaria.
Potenza e la sua Università, a oggi,- prosegue – rappresentano due città, una città nella città.Dobbiamo colmare questo gap.
Il nostro Ateneo può contribuire nel progetto di ridefinizione dell’identità urbana della nostra città e nella riappropriazione del suo ruolo di capoluogo di Regione. L’Accordo – conclude l’assessore Percoco – ci mette nelle condizioni di condividere le politiche e i progetti che come istituzioni siamo chiamati a definire e mettere in campo per realizzare a Potenza una accogliente e attrattiva città universitaria”.
annalisa percoco