I presidenti della Quarta e della Quinta Commissione consiliare permanente del Comune di Potenza, rispettivamente Bianca Andretta e Savino Giannizzari, hanno presieduto i lavori della seduta congiunta dei due organi consiliari, nel corso della quale è stato affrontato il tema del gioco d’azzardo.
Ludopatia, dipendenza, giocatori compulsivi, ma anche titoli autorizzativi, licenze, normativa vigente e altri aspetti legati alla problematica analizzata, sono stati al centro della discussione che ha visto l’audizione degli assessori ai Servizi sociali e alle Attività produttive, Valeria Errico e Carmen Celi e della referente comunale per la ludopatia, Lucia Ruoti.

Dopo l’introduzione curata dai due presidenti, è stato illustrato come si sta operando per intraprendere, con le associazioni e le istituzioni competenti in materia, le iniziative utili nell’immediato e nel medio periodo sulla base delle indicazioni dell’Osservatorio regionale sulla dipendenza dal gioco d’azzardo. (Dell’organismo fanno parte l’assessore regionale alla Sanità, due rappresentanti dei Comuni di Potenza e Matera, un rappresentante per ciascuna delle Asl di Potenza e Matera, un rappresentante dei Centri Servizio per il Volontariato, due rappresentanti delle associazioni di volontariato e di promozione sociale, un rappresentante dell’associazione ‘Famiglie fuori gioco’).
I componenti delle due commissioni consiliari hanno convenuto sull’esigenza che si faccia soprattutto prevenzione a partire dalle scuole, somministrando – è una delle proposte avanzate –  questionari per far prendere coscienza del problema alle persone interessate.
Sollecitato un maggior controllo degli organi competenti affinchè da parte degli esercizi nei quali si pratica il gioco d’azzardo si rispettino gli orari previsti.