Finanziato dalla Fondazione per il Sud avrà la durata di 18 mesi. In Basilicata interessati a questo progetto sono sei ragazzi, tre in provincia di Potenza, tre nel Materano.
Il progetto è una vera e propria sfida per quanti, nell’associazione, da anni sono impegnati per superare i pregiudizi nei confronti della disabilità. Pregiudizi ancor più difficili da superare nel mondo del lavoro.
Il progetto “Lavoriamo in rete” offre nuove opportunità per i sei ragazzi down lucani che fanno da “apri pista”, e per i tanti altri che, dopo questa esperienza, troveranno meno ostacoli lungo la loro strada. Ne sono convinti i responsabili dell’associazione i quali sperano che anche nel mondo dell’imprenditoria qualcosa cambi, anche in Basilicata.

Intervista a Monica Berarducci, responsabile osservatorio sul mondo del lavoro dell’Aipd e a Carmela De Vivo, presidente Associazione Persone Down Potenza.