E’ la più grande rinuncia a cui siamo chiamati.
E non importa verso chi o verso cosa, poiché è
solo in presenza della rinuncia che si verifica il miracolo
più grande di cui è capace l’essere umano: l’AMORE.
Se oggi, come molti osservano, l’amore è sempre più
un sentimento raro da incontrare e quasi impossibile da praticare,
è causa proprio dell’ incapacità umana di praticare questa rinuncia.
Chiusi in un bieco individualismo,  ricattati ogni giorno dall’egoismo
fomentato dalla cultura commerciale, ci accorgiamo come sia
impossibile praticare l’amore.
Impossibile perché nessuno è capace di
rinunciare a sé stesso per donarsi agli altri.
L’amore è rinviato ad altri tempi.
O, solamente,  è roba d’altri tempi.