Il volontario, pur prestando la sua preziosa opera del tutto gratuitamente, è un soggetto che ha dei diritti e dei doveri e che, nello svolgimento della propria attività, può incorrere in reati e conseguenti pene. É opportuno dunque che tali risorse umane, irrinunciabili per lo Stato perché adempiono a tantissime attività istituzionali, conoscano bene il proprio stato giuridico, per tutelarsi meglio nella loro azione quotidiana.
croce rossa 2“Proprio da questa considerazione – spiega il presidente provinciale Cri Potenza Vincenzo Anobile – nasce l’idea di questa tavola rotonda che, lontano dal voler spaventare i volontari, vuole al contrario spingerli ad una maggiore responsabilità e capacità di intervento in ogni situazione, dal normale trasporto infermi all’attività di emergenza”.
L’iniziativa sarà anche un’utile occasione per ribadire i principi fissati dalla legge quadro sul volontariato, la legge n.266 del 11 agosto 1991, con la quale si stabilirono definitivamente le caratteristiche dell’attività del volontariato da intendersi come “quell’azione prestata in modo personale, spontaneo e gratuito tramite l’organizzazione di cui il volontario fa parte senza fine di lucro anche indiretto ma solo per fini di solidarietà”.
Aperto a tutto il volontariato lucano, oltre che ai volontari della Croce Rossa, il convegno prevede molti interventi di rilievo. Dopo i saluti del presidente Anobile, del Prefetto di Potenza Antonio D’Acunto, del sindaco Dario De Luca e del presidente regionale Cri Fernando Moscariello, parteciperanno al dibattito, moderato dal caporedattore Rai Oreste Lopomo, la sorella Paola Ruggeri dell’ispettorato provinciale di Bari con un intervento su “diritti e doveri del volontario: illecito disciplinare”, il direttore di Basilicata Soccorso Libero Mileti, con un intervento su “Volontariato in emergenza: aspetti medico-legali”, il direttore gen erale dell’azienda ospedaliera San Carlo di Potenza Rocco Maglietta che, in qualità di anatomopatologo e medico legale, terrà una relazione su “Le attività assistenziali di volontariato nella proiezione accertativa medico-legale di interesse giudiziario” e, infine, il sostituto procuratore della Repubblica di Potenza Anna Gloria Piccininni che parlerà di “Responsabilità penale e civile del volontario – normativa ed analisi casi pratici”. L’evento gratuito è accreditato dall’Ordine degli Avvocati con il riconoscimento di 4 crediti formativi.