Originario di Catania, Alfredo Anzalone arriva da Salerno e prende il posto di Giuseppe Gualtieri, oggi capo della Questura di Catania.

“Non conosco ancora la realtà di Potenza. Non mi aspetto che sarà una passeggiata”, ha dichiarato nel primo incontro con la stampa il nuovo Questore.
“Mi metteró alla prova e saró sempre pronto all’ascolto”.

Il saluto al nuovo Questore del Presidente del Consiglio Regionale, Francesco Mollica

Rivolgo il mio saluto e il mio benvenuto al nuovo questore di Potenza, Alfredo Anzalone. Ad occuparsi della sicurezza della città capoluogo di regione, sarà un uomo di spessore con un importante curriculum alle spalle. A Palermo ha vissuto l’estate di sangue del 1985, in cui furono uccisi Beppe Montana, Ninni Cassarà e Roberto Antiochia. Da oggi sarà alla guida di un territorio che per anni è stato considerato immune dal clima della malavita ma ad oggi con non pochi problemi difficili e complessi da risolvere. Certo che lo Stato, attraverso la persona del dott. Anzalone, riuscirà ad essere una sentinella sempre vigile al fine di garantire ai potentini il massimo della sicurezza e della legalità”. 

“Come presidente del Consiglio – prosegue il presidente Mollica – mi impegno a garantire una piena disponibilità di collaborazione con le forze dell’ordine perché sono convinto che il raggiungimento di migliori condizioni di sicurezza sia legato non solo alle attività repressive, ma anche ad una buona comunicazione di tutti gli aspetti normativi e dei rischi legati a comportamenti scorretti. Per questo motivo – conclude il Presidente del Consiglio regionale – la Regione Basilicata continuerà ad offrire la propria disponibilità a collaborare nell’organizzazione di progetti di educazione alla legalità”.