Il festival del cinema di Potenza ritorna per una seconda edizione online dal 21 al 27 dicembre 2020

432

Potenza, 18 dicembre 2020 – La pandemia ha spento le sale cinematografiche ma non ha impedito l’accendersi dei tanti piccoli schermi nelle case di ognuno. Perché non si può fermare il cinema che è da sempre potere di evasione, sguardo sul mondo, diritto al sogno. Perciò Visioni Verticali ritorna per una seconda edizione speciale e necessariamente digitale. Il festival del cinema di Potenza, ideato dall’associazione Polimeri, patrocinato dal Mibact e inaugurato lo scorso dicembre, si trasferisce eccezionalmente online. Quindi mettetevi comodi, perché la festa del cinema quest’anno arriva direttamente a casa vostra dal 21 al 27 dicembre. 

La seconda edizione di Visioni Verticali sarà un viaggio tra storie, culture e popoli di tutto il mondo.

Per un’intera settimana, dal 21 al 27 dicembre, saranno disponibili, gratuitamente, sulla piattaforma Teyuto, i cortometraggi finalisti del contest internazionale bandito da Polimeri lo scorso febbraio. Sono state 557 le opere pervenute da tutti i continenti, ma solo 34 sono arrivate in finale. Sono visioni di altri mondi che raccontano storie universali attraverso la potenza dell’immagine. Tra i finalisti spiccano i corti già pluripremiati e acclamati ai festival internazionali come Happy Birthday con Achille Lauro e Fortunato Cerlino, presentato alla 76° Mostra di Venezia, e Pupone di Alessandro Guida, presentato alla 14° Festa del Cinema di Roma. Sorprendono poi le pregiate gemme di meno noti talenti che vi porteranno in Corea con Division Series, in Brasile con The Lifeapp, in Iran con Mermaid, in Cina con A Paper House e in Sudafrica con The Boy and the Robin. Sono storie che vengono da tutto il mondo e che crediamo debbano essere mostrate perché riguardano tutti. 

Il contest prevede quattro categorie:

  1. corti,
  2. corti di animazione,
  3. documentari,
  4. vertical movies.

I premi saranno attribuiti da una giuria tecnica e una giuria popolare. La prima è composta dai registi Nicola Ragone e Adelaide Dante De Fino e da Sarah Arduini, 3D animation supervisor, vincitrice del premio Oscar per The Jungle Book. La seconda giuria, quella popolare, è composta da qualsiasi spettatore che voglia votare i corti. Basta accedere alla piattaforma Teyuto e mettere un like al corto che si preferisce. L’opera che riceverà più like per ogni categoria vincerà il premio della giuria popolare. Infine, i vincitori del contest saranno proclamati nel corso della serata conclusiva del festival, che si svolgerà il 27 dicembre alle ore 17 in diretta sui social network di Visioni Verticali.

La serata finale di Visioni Verticali, in versione virtuale, si aprirà con l’interessante intervista a Emma Dante, regista del film Le sorelle Macaluso, a cura di Paride Leporace, giornalista e critico cinematografico. L’evento sarà, inoltre, un’occasione di incontro, seppur attraverso uno schermo, per riflettere su questo momento di grandi sconvolgimenti che la settima arte sta attraversando. Che cinema sarà? Come cambierà la fruizione del cinema, già assediato dallo streaming e ora dalla pandemia? Quale sarà il futuro del cinema tra crisi e opportunità? Ne discuteranno il critico cinematografico Fabio Zanello e i giurati del contest Nicola Ragone, Adelaide Dante De Fino e Sarah Arduini. Infine, concluderà la serata l’attesissima premiazione dei corti vincitori del contest.

In attesa di rivederci dal vivo al cinema ci vediamo a casa vostra!