Uno dei casi cinematografici dell’anno, oltre che per le forti tematiche affrontate, anche per il boicottaggio mediatico denunciato dalla stessa autrice. Grazie alle numerose campagne nate in rete, il film ha avuto una seconda vita in questo inizio di 2015, con oltre 500 città raggiunte. La proiezione sarà introdotta dalla stessa Sabina Guzzanti che si collegherà in diretta skype con la sala cinematografica Potentina.
manifesto_latrattativa
La trattativa, è un racconto di alcuni episodi della storia italiana dagli anni novanta in poi, definiti come trattativa stato mafia.Attori ed attrici interpretano alcune figure del periodo: mafiosi, massoni, agenti dei servizi segreti, alti ufficiali, magistrati, politici, vittime e persone oneste. Gli interrogativi posti nel corso del film sono tanti. Cosa si intende per trattativa? Quali concessioni in cambio della cessazione delle stragi? Chi assassinò Giovanni Falcone e Paolo Borsellino? Il tutto con una riflessione sui rapporti tra mafia, politica, Chiesa, forze dell’ordine.
La proiezione, inserita all’interno dei giovedì d’autore del cineteatro don Bosco, è organizzata in collaborazione con la giovane associazione CISIAMO, e con un gruppo di giovani Potentini, che hanno spinto tanto per portare il film a Potenza, trovando nella gestione del cineteatro don Bosco, già particolarmente impegnata nella promozione delle pellicole offuscate dai media e dalla grande distribuzione, il giusto interlocutore.
Biglietti disponibili anche in prevendita al costo di €5,00. Ulteriori informazioni allo 0971445921 o sul sito www.cineteatrodonbosco.com