Festa della Bruna 2020: un momento di preghiera. Caiazzo: “Trasmettete il virus della gioia”

346

Matera, giovedì 2 luglio 2020 – Quella di quest’anno, per via dell’emergenza Covid-19, sarà una Festa della Bruna di preghiera.

L’Arcivescovo di Matera don Pino Caiazzo, durante l’omelia, ha rivolto ai giovani queste parole: “Trasmettete il virus della gioia. Portate questo contagio positivo tra le strade dei Sassi, della Lucania e del mondo intero. Chiunque vorrà tastare la positività del contagio resterà sconvolto. Il risultato di questo tampone sarà uguale per tutti: ammalati d’amore. Vi consacro tutti alla Madonna della Bruna”.

ATTO DI AFFIDAMENTO DEI GIOVANI ALLA REGINA DELLA BRUNA

Ti salutiamo, Regina della Bruna!
Ai piedi della croce, Gesù ti affidò il giovane Giovanni
e tu fosti a lui affidata.
Questa mattina sono tanti i giovani 
che sotto il tuo manto materno trovano rifugio
desiderosi di sentire il tuo amore di Madre.
Sono i giovani di questa città che è tua!
Sono i figli di questa terra santa
toccata da sempre dalla tua presenza!

Ti salutiamo, Regina della Bruna e Regina dei giovani!
All’inizio di questo giorno
scorgiamo il sole che sorge, Cristo tuo Figlio,
lasciandoci avvolgere dalla sua luce divina.
Sostieni la generazione dell’ora presente
guidandola tra le strade del mondo,
mentre cammina con la gioia e l’entusiasmo
di chi canta e danza la gioia della vita,
serve con amore la storia di ogni uomo
animato dalla forza dello Spirito Santo.

Ti salutiamo, Regina della Bruna, Regina dei giovani e Regina di Matera!
Coscienti dei limiti e delle proprie fragilità
i nostri giovani implorano, per mezzo tuo, misericordia dal Padre,
cercando rifugio e conforto.
Come Gesù possano risplendere della sua luce
tra le tenebre dell’inganno,
tra le promesse menzognere
ed essere loro stessi luce per i loro coetanei.
Sono figli di questo tempo ricco e stupendo
ma pieno di delusioni, di paure 
tormentati dall’incertezza del futuro.

Ti salutiamo, Regina della Bruna, Regina dei giovani, Regina di Matera e della Chiesa!
Aiuta i nostri giovani a scoprire la loro vocazione,
benedici i loro desideri e affetti
affinchè siano protagonisti in un mondo spesso egoista,
privo di sentimenti e pieno di distinguo.
Aiutali a vincere la cultura dello scarto
a costruire ponti di umanità
abbattere le mura della divisione
con il contagio dell’amore.
Benedici i loro progetti per un bene comune
capace di vincere la tentazione dell’isolamento.
A te, Regina della Bruna,
affidiamo i nostri giovani:
benedicili e proteggili ora e sempre.
Amen.

Leggi anche…