“Se i luoghi interiori riescono a diventare condivisi vuol dire che il nostro non è solo uno sforzo di bellezza – ha dichiarato il Forrest Gump di Potenza – ma un fatto un po’ più grande che va letto e studiato con molto rispetto”.
“Il cammino continua, il racconto non si ferma”, ha affermato Sergio Ragone.
Schermata 2015-05-18 alle 19.22.36
Questo il link del Corriere http://bit.ly/1cKacaq
Di seguito l’intervista che Ufficio Stampa Basilicata ha fatto a Sergio Ragone in occasione del giorno 100 di #euapiedi.