Domani riaprono le scuole, Azzolina: “Anno straordinario, non sarà come prima”

448

Domenica 13 settembre 2020 – Domani in molte regioni italiane si tornerà tra i banchi. In Basilicata, invece, la campanella suonerà giovedì 24 settembre come disposto dal presidente Vito Bardi.

“Non possiamo immaginare la scuola come era nell’anno predente: siamo ai tempi del Coronavirus”, ha affermato il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina. “Lo so che stiamo chiedendo alle famiglie di fare piccoli sacrifici ma dobbiamo trovare l’equilibrio tra il ritornare a scuola minimizzando i rischi e chiedere sacrifici alle famiglie. L’importante è tornare a scuola sapendo che è un anno straordinario. Ma la scuola degli anni passati non era perfetta”. 

Il video messaggio del presidente del consiglio, Giuseppe Conte: “Domani si torna a scuola in gran parte d’Italia. Il mio messaggio a studenti, genitori, insegnanti, dirigenti scolastici e personale per l’avvio di questo nuovo anno scolastico”.

Papa Francesco auspica che “la ripresa dell’anno scolastico sia vissuta con grande senso di responsabilità, nella prospettiva di un rinnovato patto educativo, che veda protagoniste le famiglie e ponga al centro le persone”.