Onore e merito agli organizzatori di aver inserito nelle tematiche affrontate nell’edizione invernale di Trend 3.0, conclusasi nei giorni scorsi a Potenza, quella sui corretti stili di vita.

trend

Nel corso dell’incontro, svoltosi nella Sala degli Specchi nel Teatro Stabile a Potenza, Enrico Sodano, organizzatore di Trend 3.0, il prof. Giuseppe Sclesi, e Giovanni Mietitore, vice presidente vicario del Csi, il Centro Sportivo Italiano di Potenza, hanno offerto, su questo tema, interessanti spunti di riflessione, richiamando l’attenzione dei presenti che, se gli stili di vita oggi non sono tali, ciò è dovuto spesso a una  non sufficiente consapevolezza che il problema esista.

Enrico Sodano, organizzatore e patron di Trend
Enrico Sodano, organizzatore e patron di Trend

Questo porta a sottovalutare atteggiamenti sbagliati dei giovani, ritenendo che sia tutto normale e, di conseguenza, rinviando ogni intervento educativo a tempi migliori.

15356521_1340496676001634_8896594311511013204_n
Un momento dell’incontro nella Sala degli Specchidel Teatro Stabile di Potenza

Un modo di affrontare il problema ovviamente che va rivisto e corretto perchè – hanno detto il prof. Scelsi e il vice presidente del Csi Mietitore – le conseguenze possono essere irreversibili. I partecipanti all’incontro hanno richiamato l’attenzione su due questioni in particolare: l’alimentazione sbagliata, derivante da abitudini consolidate, causata da una pubblicità che pensa solo al profitto. Quanti si pongono il problema? Quanti genitori ne sono consapevoli?

Il prof. Giuseppe Scelsi
Il prof. Giuseppe Scelsi

Lo stesso si può dire dell’attività fisica. Se essa  non sempre viene svolta tenendo presente le caratteristiche fisiche e psichiche del ragazzo ma, al contrario,  proposta o imposta perchè “lo fanno gli altri” o soltanto perchè “voglio che mio figlio diventi un campione in erba”. Se tutto questo accade, bisogna correre ai ripari.

Addossare tutte le responsabilità alla famiglia – anche questo è stato detto nell’incontro organizzato da Enrico Sidano – non è giusto, anche se i genitori sono i primi educatori dei propri figli. Qualche peccato hanno da farsi perdonare anche la scuola e le società sportive perchè in campo educativo ognuno è chiamato a svolgere il proprio ruolo. Non a caso, nell’incontro, si è parlato di rete da creare tra le varie agenzie educative che possano, con intenti comuni e condivisi, aiutare i giovani a crescere più sani nello spirito e nel corpo.

Giovanni Mietitore
Giovanni Mietitore

Il messaggio chiaro e forte – direbbe qualcuno – è stato lanciato. Sarà interessante fare una verifica sui risultati. Sodano qualche proposta l’ha accolta per dedicare a tematiche educative un’edizione speciale di Trend Expo. Ha coniato già lo slogan: EducAZIONE. Al prossimo appuntamento.