Per l’occasione i negozi del centro storico di Potenza esporranno sulle proprie vetrine un fiocco bianco per dire no alla violenza degli uomini sulle donne, lo stesso fiocco sfoggiato dalle cinque consigliere e dall’assessore comunale, Rosanna Argento, che ha appoggiato l’iniziativa.

Schermata 2014-11-19 alle 23.27.20

“E’ la prima volta che un consiglio comunale si occupa del problema legato alla violenza sulle donne – ha dichiarato Lucia Sileo – Rivestendo un ruolo istituzionale il nostro impegno deve essere oggi ancora più decisivo e risolutivo”.

Lucia Sileo
Lucia Sileo

“Una donna su tre, nel mondo, subisce maltrattamenti e abusi – ha ammesso Bianca Andretta – La violenza di genere è un fenomeno che non conosce età, ceto sociale, razza e rappresenta una delle più gravi violazioni dei diritti umani. Passi importanti sono stati fatti dal punto di vista legislativo, soprattutto con la legge 119 del 2013 sul femminicidio; molto c’è ancora da fare soprattutto in tema di prevenzione, informazione e formazione”.
Bianca Andretta
Bianca Andretta

“Il nostro vuole essere un esempio di vicinanza effettiva a tutte quelle donne che subiscono violenza psicologica e fisica – ha dichiarato Alessandra Sagarese – Auspichiamo che il 25 novembre, anche attraverso i social network, tutta Potenza dica no alla violenza sulle donne”.
Alessandra Sagarese
Alessandra Sagarese

“Bisogna intervenire sul problema, a livello comunale, tenendo presenti le tre “p” della Convenzione di Istanbul: prevenire, proteggere, punire – ha dichiarato Donatella Cutro – Non dimentichiamo che la violenza sulle donne rappresenta un’emergenza sociale e culturale nonché un atto discriminatorio che vede nel femminicidio solo la punta dell’iceberg di numerose ed efferate azioni di maltrattamento e sopraffazione”.
Donatella Cutro
Donatella Cutro

“Con l’iniziativa “Un fiocco bianco” la violenza di genere entra a pieno titolo all’interno dell’agenda delle attività comunali – ha asserito Carmen Celi – Attraverso questa campagna vogliamo non solo sensibilizzare gli uomini verso un problema che diventa sempre più allarmante ma anche creare una rete più coesa di interventi che coinvolga le associazioni e le strutture sanitarie”.
Carmen Celi
Carmen Celi

“La società ancora oggi discrimina il ruolo delle donne – ha sentenziato l’assessore Rosanna Argento – Bisogna scardinare tradizioni, storie e abitudini che sono la causa principale della disuguaglianza tra i due sessi. Il problema è dunque in primis sociale e culturale e necessita di un’intensa attività di comunicazione e di sensibilizzazione che liberi la donna da quella condizione di inferiorità di cui spesso si sente vittima”.
Rosanna Argento
Rosanna Argento

L’iniziativa, supportata già da molti commercianti del centro storico di Potenza, è aperta a tutti. Chiunque volesse dire no alla violenza sulle donne potrà scaricare dal sito web del Comune di Potenza la locandina della manifestazione (o ritirarla direttamente presso l’urp del Comune in piazza Matteotti), e affiggere sulla vetrina del proprio negozio un fiocco bianco.