Braia: “Vaccini, tutt’altro che sotto controllo come dice l’assessore Leone”

503

Giovedì 3 dicembre 2020 – “Si gioca con la salute dei cittadini e delle cittadine materane ancora una volta ed emergono contraddizioni e verità nascoste  sulla campagna vaccinale. L’Assessore Leone dica realmente, una buona volta per tutte e con i dati certi alla mano, come stanno i fatti perché non se ne può più. La gente è esasperata e i medici di medicina generale così come i pediatri sono al limite delle loro forze, con l’aggravante di una pandemia da covid-19 i cui numeri continuano ad essere alti”.

Lo dichiara il Consigliere Regionale Luca Braia, capogruppo di Italia Viva.

“Sentire che i medici siano costretti, oggi, a decidere chi vaccinare ha dell’assurdo diventando, come sta accadendo troppo spesso ultimamente e per responsabilità non ascrivibili a loro, purtroppo, il bersaglio delle critiche e delle invettive, ma anche degli insulti, delle famiglie alle quali il Governo regionale ha promesso, con annunci roboanti, la possibilità di combattere l’influenza con strumenti adeguati e distribuiti a tutta la popolazione per cui fossero necessari. Dalla FIMMG Matera (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) apprendiamo che la fornitura di vaccini anti influenzali destinati a Matera e Provincia sarà ridicola e insufficiente per la popolazione che deve essere coperta e non vi è alcuna garanzia di una nuova distribuzione nel mese di dicembre. Attendiamo di conoscere dall’Assessore e pediatra Leone cosa sta succedendo, quale è la realtà delle cose”, conclude Braia.