Venerdì 23 dicembre 2022 – “ Ho appreso in queste ore di un ritorno al medioevo nel Trasporto Pubblico, con una decisione unilaterale si sceglie di separare gli abbonamenti Treno da quelli Autobus sgretolando di fatto ancora di più la missione che come Regione Basilicata stiamo mettendo in campo, ovvero la Bigliettazione Unica Regionale”.
E’ quanto dichiara il Consigliere regionale Gerardo Bellettieri (Forza Italia) circa la gestione delle Ferrovie in Basilicata.

Gerardo Bellettieri

“È assurdo – prosegue – che il gestore dei servizi Ferrovie Appulo Lucane, non pensi che le proprie tratte siano perfettamente in simbiosi e che i due vettori senza un’intermodalità diventino inutili.
Per fare un mero esempio, nella tratta Avigliano–Potenza, i lavoratori e gli studenti sono costretti, a causa degli orari, ad utilizzare l’autobus la mattina e il treno al ritorno e, nessuna mente che vuol bene ai lucani potrebbe mai immaginare una gestione del Trasporto che porti ad acquistare due abbonamenti ad ogni utente, per utilizzare un servizio completo.

Viene spontaneo domandarsi – afferma Bellettieri – se noi Lucani rappresentiamo solo un ‘bancomat’ per questa Azienda, apportando solo tanto bene senza in cambio un servizio altrettanto valido. Servizio che nonostante soffra di continue chiusure a causa dei lavori sulle varie tratte, costa alla Regione circa 18€/km, servizio che alle stesse ferrovie pesa circa 4.50€/KM e che addirittura altre Società Automobilistiche svolgono per 1.80€/km.” Conclude Bellettieri –

“In questi giorni – conclude Bellettieri – chiederò un intervento immediato dell’Assessore Donatella Merra, intervento mirato alla tutela dei lucani, che non saranno mai secondi a nessuno, e non devono subire le angherie di qualche Padrone di turno, che dimentica di essere solamente il gestore dei servizi.”