Una manifestazione che non vuole essere solo la festa della Fism (La Federazione italiana scuole materne che la organizza da anni) ma, come dice il suo presidente, Edmondo Soave,  una festa cristiana, alla quale anche i laici guardano con sempre maggiore attenzione.
Le strade del paese saranno invase da bambini, provenienti da numerosi centri della regione per vivere una giornata in allegria ma soprattutto per lanciare con la loro presenza un messaggio: “Un mondo a misura di bambino è un mondo a misura di tutti”.
IMG_5697
Sabato arriveranno numerosi, si pensa un migliaio, e tutti saranno accompagnati lungo un percorso arricchito da 30 laboratori, “pensati – come precisato in una conferenza stampa dai responsabili della Fisl di Basilicata – per coinvolgere attivamente i bambini, i quali avranno modo di cimentarsi con i temi dell’alimentazione sostenibile, dell’ambiente, della storia, delle tradizioni, dei sapori d’altri tempi e ovviamente avrano modo di divertirsi com’è giusto che sia”.
Avranno anche la possibilità di tuffarsi nel passato, in quella storia che l’uomo ha consegnato alle nuove generazioni attraverso i “segni” che a Grassano sono estremamente interessati: visiteranno, infatti, il palazzo Materi, un vero e proprio museo.
L’edizione 2015 di Arcobalonia, la cui realizzazione coinvolge numerose associazioni e alla quale ha datto la massima collaborazione l’amministrazione locale, non dimenticherà chi ha bisogno, chi è in difficoltà. Un pensiero sarà infatti rivolto ai bambini del Nepal, paese colpito dal terribile terremoto dello scorso 25 aprile, per i quali sarà avviata una raccolta fondi.
La manifestazione si concluderà nel pomeriggio con la Santa Messa che sarà celebrata da mons. Orofino, Vescovo di Tricarico.