Alle Canossiane di Potenza tutti a scuola in sicurezza con i cuccioli della Protezione Civile

2113

Potenza, sabato 17 ottobre 2020 – Si è svolto questa mattina presso la Scuola dell’infanzia “Santa Maddalena di Canossa” di Potenza, il primo dei cinque incontri organizzati nell’ambito del progetto “Tutti a scuola in sicurezza con i cuccioli della Protezione Civile”.

La serie di eventi organizzati dal gruppo di volontariato e di Protezione Civile A.N.P.S. della sezione di Potenza, con la partecipazione della Protezione Civile della Regione Basilicata e del Comune di Potenza, sono nati al fine di informare in modo corretto la giovane utenza e, allo stesso tempo, di limitare e abbassare il livello di stress derivante dalle attuali disposizioni in materia sanitaria che purtroppo limitano la vicinanza fisica tra i bambini.

Il modo per rendere questa serie di incontri formativi maggiormente attrattivi per i piccoli alunni, è stato quello di combinare alle informazioni fornite da parte dei volontari della Protezione Civile e degli agenti della Polizia di Stato, la presenza di due cuccioli del gruppo cinofilo dell’associazione di Polizia di Stato della Protezione Civile.

I piccoli alunni sono entrati in contatto con gli operatori della Protezione Civile e con i loro cuccioli per mettere in atto delle relazioni di scambio-dialogo-emotivo con gli adulti di riferimento e con gli animali, traendo un beneficio empatico dall’interazione. In tal senso, considerata la corporeità come una delle fonti primarie di conoscenza di questa fascia di età, ecco che la mediazione e lo scambio transazionale “bambino-animale” contribuisce alla creazione di uno stato emotivo positivo capace di trasformare la paura per il cambiamento in attenzione e salvaguardia della salute. 

IL VIDEO


Secondo Giuseppe Brindisi, responsabile della Protezione civile del Comune di Potenza: «Questo è stato un bellissimo incontro, una bellissima occasione che vogliamo replicare anche in altre scuole. Abbiamo accolto da subito questa iniziativa che è partita dall’Istituto delle Canossiane, le cui educatrici si dimostrano sempre molto attente a tali attività. Non si tratta solo di scuola ma c’è molto di più: si tratta di attenzione, educazione per far crescere il senso civico dei nostri giovani concittadini».

Presente all’iniziativa anche la sociologa Maria Lasaponara che ha spiegato il fine di simili attività: «Il progetto nasce dall’idea di voler tranquillizzare i nostri bambini che stanno vivendo un periodo particolarmente complesso. Dobbiamo far passare il messaggio che la paura deve essere semplicemente attenzione. La figura degli adulti, la presenza della Protezione Civile anche attraverso la presenza dei cuccioli in un contesto familiare come quello della scuola, trasferisce quindi serenità ai bambi” 

Maria Rosaria Carriero coordinatrice della scuola dell’infanzia “Santa Maddalena di Canossa” di Potenza ha aggiunto: «Siamo stati onorati di aver ricevuto la proposta da parte della Protezione Civile di vivere insieme questo progetto. Sappiamo cosa ci stanno indicando le linee guida e quello che è il nostro ruolo di educatrici all’interno della scuola. Il livello di stress per i nostri bambini in questo periodo è stato importante e attraverso questo progetto vogliamo offrire schemi comportamentali adeguati in situazioni di emergenza e creare, attraverso il rapporto cucciolo-bambino, una situazione di emotività positiva e di gioco».