Ha incontrato i giornalisti il nuovo Prefetto di Potenza, Giovanna Cagliostro (nella foto di copertina). Un incontro cordiale nel corso del quale ha illustrato alla stampa quelli che saranno i suoi impegni prioritari, sulla base di una consolidata esperienza maturata a livello ministeriale e come Prefetto di Ragusa  e Lucca, provincia, quest’ultima, dalla quale proviene.
Un attenzione particolare – ha detto – sarà rivolta  all’accoglienza degli emigrati, problema che ben conosce. Ha auspicato – come precisato nell’intervista che vi proponiamo – che possa essere “un’accoglienza virtuosa”, coinvolgendo tutti i Comuni, nella consapevolezza che, “spacchettando” il numero degli emigrati sul territorio, sarà più facile gestire questa emergenza.
Il Prefetto Cagliostro ha parlato di “modello Potenza”, convinta che ci siano disponibilità e la giusta sensibilità per rendere la provincia ancora più accogliente. Ecco quanto ci ha dichiarato.

Particolare attenzione – ha aggiunto – sarà rivolta alle nuove generazioni, affrontando, d’intesa con le amministrazioni locali e la scuola, questioni quali uso di alcol, educazione stradale, bullismo, tossicodipendenze,

Prima di essere nominata Prefetto di Ragusa nell’agosto 2011 e, dal novembre 2012 della Provincia di Lucca, la dr.ssa Cagliostro ha ricoperto importanti incarichi in seno alla Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento per i Rapporti con il Parlamento, Dipartimento per gli Affari Regionali e le Riforme Istituzionali.
Da gennaio 2003 fino alla nomina a Prefetto, ha ricoperto l’incarico di Capo Ufficio di Staff degli Uffici di diretta collaborazione con il Capo Dipartimento per le Politiche del Personale dell’Amministrazione Civile e per le Risorse Strumentali e Finanziarie.

Il Prefetto Giovanna Cagliostro durante la conferenza stampa. Alla sua destra, il Capo di Gabinetto, dr. Antonio Incollingo
Il Prefetto Giovanna Cagliostro durante la conferenza stampa. Alla sua destra, il Capo di Gabinetto, dr. Antonio Incollingo.

Presidente della Commissione per la gestione commissariale straordinaria del Comune di Calanna, in provincia di Reggio Calabria, sciolto per infiltrazione antimafia, dalla nomina a Prefetto fino al dicembre del 2010 ha svolto l’incarico di Vice Commissario di Governo nella Regione Friuli Venezia Giulia.
A dicembre 2010 è stata nominata Direttore Centrale per gli Affari Generali del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile presso il Ministero dell’Interno.
Successivamente è stata nominata Prefetto di Ragusa e di Lucca, provincia quest’ultima  dalla quale, come dicevamo, proviene.
Sostituisce Marilisia Magno, trasferita a Bari.