Il Procuratore di Potenza, Luigi Gay, ha firmato la richiesta di rinvio a giudizio. Secondo quanto emerso dalle indagini l’uomo avrebbe abusato dei figli di una conoscente entrambi minorenni e li avrebbe anche minacciati di morte per indurli a mantenere il silenzio.
pediatria_san carlo
La donna, madre dei bambini, pare fosse a conoscenza di quanto stava avvenendo ed è stata accusata dalla Procura di non essere intervenuta per impedire i fatti. Gli abusi sarebbero avvenuti nella casa della donna ma, secondo quanto è emerso dalle indagini, anche durante il ricovero di uno dei due bambini, nel reparto di Pediatria dell’ospedale San Carlo di Potenza dove l’uomo avrebbe di fatto abusato della condizione di inferiorità fisica del piccolo paziente. Una delle vittime era ospite di una “casa protetta” ed è stata proprio un’operatrice della struttura ad intercettare i messaggi espliciti che l’uomo mandava sul cellulare del bambino. Da qui la segnalazione all’autorità giudiziaria.
Fonte: Tgr Basilicata