Ripristinare la sentieristica nel bosco Pantano di Policoro | Troppi gli enti interessati

Intanto continua la protesta dei villeggianti che non possono utilizzare piste ciclabili e percorsi vita

177

Venerdì 10 luglio – Alsia, Consorzio di Bonifica, Provincia di Matera, Comune di Policoro. Chi più ne ha ne metta.
E’ la situazione che abbiamo scoperto interessandoci, su segnalazione di molti villeggianti, della situazione creatasi nel bosco Pantano di Policoro più a ridosso del lido dopo il violento nubifragio dello scorso mese di novembre.
Il forte vento e la pioggia torrenziale fecero cadere molti alberi che hanno invaso le piste ciclabili e i percorsi vita realizzati dal Comune.
Sia gli uni che gli altri sono tuttora non fruibili. Di qui la protesta di chi sta villeggiando nella ridente località ionica.

Abbiamo sentito il sindaco di Policoro, Enrico Mascia, il quale, nel precisate che all’indomani dell’alluvione, a tutela dell’incolumità pubblica, emise ordinanza con la quale si vietava l’accesso alla zona interessata dall’alluvione, precisa che “l’area non è di competenza del Comune, ragion per cui non possiamo intervenire se non limitatamente a qualche tratto di pista ciclabile che cercheremo di rendere fruibili quanto prima”.

Chi deve intervenire? Bella domanda, direbbe qualcuno.
Per il Direttore Generale dell’Alsia, Aniello Crescenzi, le competenze sono diverse, anche troppe.
Per venirne a capo della complicata situazione nei prossimi giorni ha convocato un tavolo tecnico tra tutti gli enti interessati.

Abbiano tentato, senza riuscire, di contattare il presidente della Provincia di Matera per conoscere quali interventi abbia in programma l’ente per quanto di propria competenza.

Indipendentemente da chi dovrà intervenire, ci auguriamo che avvenga presto. Siamo in piena stagione estiva ed i villeggianti vorrebbero poter usufruire del polmone di verde a ridosso dell’arenile.