Nel mese di gennaio scorso la raccolta differenziata a Grumento Nova (nella foto di copertina una panoramica del centro) ha raggiunto il 78%, una percentuale grazie alla quale il Comune della Val d’Agri si è meritato il giusto riconoscimento di Legambiente.
E’ dal settembre 2015 che è stata avviata la raccolta differenziata con percentuali sempre in aumento fino ad arrivare a quell’attuale “che – dichiara il sindaco, Antonio Imperatrice – si spera di aumentare ancora di più quest’anno”.
I risultati ottenuti a Grumento in tema di raccolta differenziata conferma che ” in Val d’Agri sono possibili buone pratiche di basso impatto ambientale e di eco-sviluppo a cominciare dallo smaltimento dei rifiuti che è un’emergenza diffusa sul territorio e da non sottovalutare”.
E’ il commento dell’Associazione “Bene Comune Viggiano” in una nota a firma del presidente Vittorio Prinzi.
Un esempio virtuoso – continua la nota – che ha un significato ancora più importante tenuto conto delle numerose emergenze ambientali che riguardano il comprensorio per effetto delle attività di ricerca, estrazione e produzione di petrolio. Organizzare una buona raccolta differenziata per consentire di avviare a recupero le materie prime che altrimenti sarebbero destinate alla discarica e ad avere un positivo impatto su ambiente e territorio – dice Prinzi – non è dunque un’impresa impossibile che magari riesce solo in alcuni comuni del centro-nord. Anche in questo caso si pensi a quello che possono dare le royalties del petrolio riconosciute direttamente ai Comuni della valle e al tesoretto che sarà ripristinato con il POV (Programma Operativo Val d’Agri).
Impiegare le risorse aggiuntive non solo per abbellire i comuni con opere di decoro urbano o magari per il miglioramento della pubblica illuminazione e peggio ancora grandi opere di difficile ed onerosa gestione ma per riorganizzare e migliorare la raccolta dei rifiuti è senz’altro – conclude Prinzi – un obiettivo che come ha dimostrato Grumento si può raggiungere sull’intero territorio valligiano”.