Luca Braia, assessore alle politiche agricole e forestali della Regione Basilicata: “Segno grafico che rappresenta chiaramente una intera regione per i consumatori che cercano innanzitutto la nostra qualità”

olio_basilicata_logo

E’ stato presentato ieri, lunedì 11 luglio 2016, il marchio collettivo dell’olio lucano. Il logotipo realizzato dal grafico campano Danilo Varriale, vincitore tra le 450 proposte pervenute da tutta Europa, riassume lo stretto connubio che lega storia, tradizione e territorio all’olio prodotto in Basilicata.

braia
L’assessore Braia con il vincitore Danilo Varriale

“L’olio lucano è storia, natura e territorio – ha dichiarato l’assessore Luca Braia – e non è semplice rappresentare questi concetti in un logo che rappresenterà il segno grafico chiaro ed identificativo di una intera regione, per i consumatori che cercano innanzitutto la nostra qualità su un mercato dell’olio extravergine d’oliva che vede la Basilicata, con una produzione nella generosa campagna 2015 di circa 380 mila quintali di olive e 75 mila tonnellate di olio extravergine, rappresentare circa l’1,5% del mercato italiano, con prodotti che continuano a ricevere riconoscimenti nazionali ed internazionali per qualità e proprietà organolettiche”. “E’ recentissimo – ha aggiunto Braia – il trionfo dell’oliva infornata di Ferrandina, ad esempio, al Concorso “Monna Oliva” e registriamo una cospicua presenza degli oli lucani nella Guida Oli di Slow Food e in quella del Gambero Rosso che premia la nostra regione per la Migliore Performance Territoriale con ben 10 oli inserire, oltre che un premio Sol D’Oro”.

danilo_varriale
Danilo Varriale, ideatore del logo

“Con il marchio unico abbiamo raggiunto un primo importante traguardo raggiunto grazie alla collaborazione dell’Asia e le Organizzazioni Olivicole che si stanno costituendo in consorzio e a cui sarà ceduto il marchio – ha detto l’assessore che ha concluso: “Diventa oggi, con il nuovo marchio collettivo, sempre più imprescindibile presentare la Basilicata dell’olio in maniera unica e riconoscibile nelle manifestazioni fieristiche e nelle attività di comunicazione”.

Di seguito le interviste a Luca Braia e Danilo Varriale

[powr-image-slider id=8935d968_1468321028402]