Potenza | Potenziato il servizio di videosorveglianza

167

Mercoledì 9 novembre 2022 – Nel corso dell’ultima riunione del Comitato di Ordine e Sicurezza pubblica è stato approvato il progetto: ‘Videosorveglianza: un presidio di legalità per la città’, che interessa Potenza, nell’ambito del ‘Programma operativo complementare di legalità 2014-2020’”.

A darne notizia, al termine della riunione tenutasi in Prefettura, il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici del Comune di Potenza, Michele Napoli che ha evidenziato che “il documento sarà siglato in forma ufficiale dal Sindaco e dal Prefetto venerdì prossimo.

L’Amministrazione comunale ha ritenuto così di rafforzare il presidio di legalità di aree vulnerabili del territorio comunale, attraverso un nuovo sistema di sorveglianza tecnologico, che va a integrarsi con quello già esistente.
L’obiettivo principale, condiviso con le forze dell’ordine presenti sul territorio, – precisa l’assessore Napoli – è videosorvegliare alcuni punti sensibili, a oggi non coperti da telecamere, e oggetto di atti criminosi, oltre che consentire il monitoraggio e il controllo degli accessi veicolari da e verso alcune contrade della città.

Il progetto, sviluppato unitariamente alle forze dell’ordine, è finalizzato a incrementare la sicurezza cittadina, in particolare delle aree che partono dal centro storico, ovvero da piazza Mario Pagano, cuore della città di Potenza e principale luogo di aggregazione, fino ad arrivare nelle contrade cittadine, aree periferiche, quelle che nell’ultimo periodo sono state purtroppo oggetto di atti predatori, che ne hanno fatto aumentare il senso di insicurezza nella popolazione residente.

Il mio ringraziamento – aggerma Napoli – alla Polizia Locale e al suo Vicario Vincenzo Manzo, per l’ottimo lavoro preparatorio svolto, così come la mia riconoscenza va ai rappresentanti delle forze dell’Ordine presente alla seduta del Comitato che si sono complimentati per il progetto e agli Uffici della Prefettura che hanno monitorato di contunuo la definizione del progetto stesso”.

Cosa prevede il progetto

Il progetto prevede la realizzazione di: postazioni di videosorveglianza dotate di telecamere ottiche, posizionate su pali esistenti della pubblica illuminazione; postazioni di lettura targhe, posizionati su pali esistenti di pubblica illuminazione; una rete di interconnessione tra le postazioni realizzata in tecnologia radio Hiperlan con il relativo centro di monitoraggio e controllo, e Sim dati per i siti non collegabili con Hiperlan; un centro di monitoraggio e controllo posizionato nel Comando della Polizia Locale che prevede un sistema VMS che raccoglie i flussi video e dati provenienti dalle postazioni e un sistema di monitoraggio che consente ad uno o più operatori di verificare visivamente i flussi video e recuperare video registrati in accordo con la regolamentazione vigente; una connessione, eventuale, al sistema nazionale SCNTT per i lettori targa.

Sarà possibile così potenziare lo strumento operativo di protezione sul territorio urbano ed extraurbano; ricostruire la dinamica di furti o di atti vandalici nei luoghi pubblici di principale frequentazione, funzionale all’intervento delle forze dell’ordine e della Polizia locale a tutela del patrimonio pubblico; monitorare il traffico veicolare e gli accessi alle contrade; rilevare situazioni di pericolo per la sicurezza pubblica, per consentire un più rapido intervento delle forze dell’ordine.

Si prevede l’installazione di 22 telecamere: 11 telecamere andranno a coprire parte dell’area urbana che va dal centro storico, ove sono presenti 52 postazioni di ripresa, fino all’uscita Potenza Centro; 11 telecamere, affiancate da un dispositivo di lettura targhe, che andranno a controllare gli accessi ad alcune contrade, per un importo di 250.000 euro.
Le zone individuate per l’installazione: viale Dante – via Vaccaro, piazza Mario Pagano, via del Popolo, piazza Vittorio Emanuele II (due), rione San Rocco, rione Francioso, Stadio Viviani, via Nazario Sauro, via Vaccaro – via del Galliltello, viale del Basento – via della Tecnica, Complanari, quadrivia Marrucaro, contrada Giarrossa, strada Pantano – via Fossa del Lago, incrocio Strada Pantano, Cappella Cavallino Rosso, rotatoria 4 tornanti, contrada Trinità Sicilia, incrocio strada di Giuliano, contrada Cugno delle Brecce.