MATERA | Finalmente la Ferrovia, sindaco Bennardi: “Un giorno storico per la nostra città atteso 150 anni”

750

MATERA, GIOVEDÌ 14 OTTOBRE 2021 – “È un giorno storico per la nostra città, un giorno atteso addirittura 150 anni. Abbiamo finalmente la certezza che Matera sarà collegata alla infrastruttura ferroviaria nazionale entro il 2026”.

Ad affermarlo è il sindaco di Matera, Domenico Bennardi.

“Nel pomeriggio di oggi – aggiunge Bennardi – nel corso di un incontro tecnico a Matera, l’amministratore delegato di RFI, Vera Fiorani, mi ha comunicato l’impegno formale ad avviare le procedure per l’appalto dell’opera entro due mesi. Il progetto consentirà di collegare Matera con il sistema dell’alta velocità e potenziare l’offerta di trasporto pubblico in termini di frequenza e qualità. Un collegamento indispensabile per dare impulso ai settori produttivi agevolando la circolazione nazionale di persone e merci in particolar modo al comparto turistico provinciale e regionale contribuendo a far uscire dall’isolamento geografico i comuni dell’alta collina materana ed in particolare quelli di Stigliano, Aliano, Cirigliano, Gorgoglione, Accettura, San Mauro Forte. È un giorno storico per l’intera città, che corona un sogno durato troppo a lungo, che ha visto l’impegno e l’impulso di associazioni, partiti politici, cittadini, organizzazioni sindacali e produttive: insieme a loro, sento di ringraziare l’onorevole Mirella Liuzzi, autrice della risoluzione che ha impegnato il Governo ad assumere iniziative affinché all’opera fosse attribuito carattere prioritario.Un traguardo fondamentale, che deve vedere la comunità tutta impegnata al raggiungimento dell’obiettivo successivo, cioè il prolungamento della ferrovia dello stato verso la Puglia. Sono già in corso valutazioni e studi di fattibilità per definire l’ipotesi di collegamento migliore. L’auspicio è che, grazie alla collaborazione instaurata con l’ad Fiorani e con l’assessore regionale alle infrastrutture, Merra, si possa raggiungere anche questo obiettivo”, conclude il sindaco.