Immigrazione ed inclusione | L’Adoc forma i propri volontari

176

Giovedì 15 settembre 2022 – L’A.D.O.C. Basilicata promuove un’iniziativa di formazione per i propri operatori sui diritti riconosciuti ai consumatori stranieri, attraverso la sensibilizzazione sulle problematiche degli stessi e sulle situazioni in cui potrebbero incorrere in quanto tali.

Il fenomeno dell’immigrazione nasce con l’Essere Umano che, per sopravvivenza o autorealizzazione, lascia la terra nativa per recarsi in luoghi lontani.

Spesso – afferma Canio D’Andrea, Presidente dell’Adoc di Basilicata – quando ci si trova nella condizione di ‘’immigrato’’ oltre a dover affrontare tutta quella serie di problematiche di ordine sociale, comunicativo, culturale si deve avere a che fare con sistemi economici, giuridici e commerciali differenti.

Muoversi in questo mare magnum di novità senza un’adeguata guida e/o sostegno può risultare complesso; dall’altro lato avere a che fare con le barriere e le differenze di chi viene da lontano può, altrettanto, non essere semplice.

Con la formazione dei volontari l’ADOC di Basilicata – precisa D’Andrea – si pone l’obiettivo di sanare il deficit organizzativo che finora ha consentito interventi in coda ai processi e non azioni preventive di pianificazione nel settore dell’accoglienza, in cui è forte anche la carenza di risorse umane qualificate e dedicate espressamente al tema.

Accoglienza e creazione del senso di Comunità passano anche per la consapevolezza dei propri diritti oltre che doveri. Questi temi – conclude D’Andrea – saranno trattati attraverso apposita formazione che sarà attivata oggi, 15 settembre, e nei prossimi giorni ai volontari dell’associazione di tutta la Regione.