Il problema dei furti in abitazione nel Lagonegrese all’esame del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

Il Prefetto Campanaro ha incontrato i 9 Sindaci dell’Unione Lucana del Lagonegrese

267

Martedì 13 dicembre 2022 – Presieduta dal Prefetto di Potenza Michele Campanaro, si è tenuta oggi, nella Sala Italia del Palazzo di Governo, la riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica con i Sindaci dell’Unione Lucana del Lagonegrese (Castelluccio inferiore, Castelluccio superiore, Lagonegro, Latronico, Lauria, Maratea, Rivello e Trecchina), avente per oggetto il tema dei furti in abitazione segnalato nei nove Comuni della area Sud della Basilicata. Presenti alla riunione anche il Presidente della Provincia di Potenza e i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine.

Nel corso dell’incontro, il Sindaco di Lauria Gianni Pittella, nella sua qualità di Presidente dell’Unione, evidenziando le criticità del territorio – la cui conformazione orografica e la vasta estensione rendono oltremodo complicato il controllo – ha manifestato la preoccupazione degli Amministratori locali sulla recente recrudescenza dei furti nelle abitazioni, in alcuni casi avvenuti in presenza dei proprietari.

Il Prefetto Campanaro, dopo aver rassicurato i Sindaci sul trend in flessione dei furti, in territorio lauriota, nei primi 10 mesi del 2022 (complessivamente, 110 furti rispetto ai 162 dello stesso periodo di ottobre 2019, anno prepandemia, pari ad una flessione del -32%), ha disposto una immediata intensificazione, in vista delle prossime festività natalizie, dei servizi di controllo del territorio da parte delle Forze dell’Ordine, come prima risposta alla richiesta di maggiore sicurezza.

La percezione di insicurezza dei cittadini – ha dichiarato in proposito il Rappresentante del Governo – resta ancora alta, nonostante l’oggettiva contrazione dei reati predatori, questi ultimi frutto per lo più di pendolarismo criminale. Ma lo Stato è presente in tutte le sue articolazioni ed occorre adesso lavorare per dare pienezza al concetto di sicurezza urbana, attraverso il maggior coinvolgimento delle Amministrazioni locali e delle diverse comunità territoriali” .

In questa direzione,il Prefetto ha incoraggiato i Sindaci a mettere in campo, in vista della imminente programmazione 2023, alcune misure ritenute prioritarie (dal rafforzamento degli organici della Polizia Locale, alla implementazione e modernizzazione degli apparati di videosorveglianza).
Al tempo stesso, in un’area caratterizzata dalla polverizzazione demografica, con comuni di medio-piccole dimensioni frazionati in numerose contrade (solo il Comune di Lauria ne conta 100, su un territorio esteso per 177Kmq), il Prefetto Campanaro ha presentato agli Amministratori il modello del c.d. ‘controllo di vicinato’,come strumento di sicurezza partecipata che consente di esercitare il controllo del territorio attraverso modalità di vicinato solidale.

Il primo Protocollo di questo genere – ha ricordato il Rappresentante del Governo – lo abbiamo sottoscritto nei giorni scorsi con il Sindaco di Potenza. Va ora incoraggiata un’ampia adesione dagli altri Amministratori, per la costituzione dei ‘gruppi di vicinato’ e l’individuazione di coordinatori, incaricati di compiti di osservazione e di ‘facilitatori’ degli interventi delle Forze di Polizia”.
In chiusura della riunione di Comitato, il Prefetto ha incaricato i vertici delle Forze dell’Ordine di programmare localmente una serie di incontri formativi, rivolti alle comunità per suggerire i più corretti comportamenti di tutela ed autodifesa, di fronte al rischio furti e truffe.