Il Comune di Matera dona 30 defibrillatori agli istituti scolastici e cura la formazione del personale interno per l’uso degli apparecchi

337

Lunedì 12 sicembre 2022 – Con la donazione di trenta defibrillatori semiautomatici ad altrettanti istituti scolastici, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Domenico Bennardi, procede spedita nel cammino virtuoso verso una città cardio protetta. L’iniziativa, curata dal gruppo di protezione civile, dalla Polizia locale e dagli assessori Valeria Piscopiello (pubblica istruzione) e Michelangelo Ferrara (protezione civile), – si precisa in una nota – è stata presentata stamane nella sala Mandela del municipio, dal sindaco Bennardi con il comandante della Polizia locale, Paolo Milillo, i funzionari Margherita Bradascio e Cosimo Damiano Taccardi, la dirigente dell’ufficio Scuola, Mariella Stella, e gli assessori Michelangelo Ferrara e Valeria Piscopiello.

Al termine della conferenza stampa, cinque apparecchi sono stati consegnati direttamente ai dirigenti scolastici presenti.
“Un progetto in cui crediamo molto -ha detto il sindaco Bennardi- e ringrazio la protezione civile, gli assessori, i dirigenti scolastici e le associazioni come “Amici del cuore”, che ci consentono di portarlo avanti. Doniamo questi apparecchi ad istituti scolastici, in cui ci siamo occupati anche di formare il personale”. L’assessore Ferrara ha rimarcato l’ottimo rapporto dell’amministrazione con i dirigenti scolastici in servizio per questo periodo a Matera.
“Ringrazio la protezione civile comunale e il comando di Polizia locale -ha detto ancora Ferrara- che mi hanno sensibilizzato su questo tema molto delicato ed importante. Non si tratta di un grosso investimento, ma di un’iniziativa che può salvare la vita; mi auguro che questi apparecchi restino inutilizzati, perché non sarà necessario intervenire per arresti cardiaci nelle scuole, ma noi siamo comunque pronti ad ogni eventualità, avendo formato ben 93 dipendenti scolastici nei sei istituti di nostra competenza ad utilizzare il defibrillatore.
Abbiamo avuto richieste di formazione da altre scuole, che purtroppo per il momento non abbiamo potuto soddisfare, ma questo è solo un buon inizio.
Ringrazio il formatore Edoardo Iacovone, che ho visto all’opera verificandone competenza e professionalità”.
L’assessore Piscopiello ha ringraziato i dirigenti scolastici ed il personale che si è messo a disposizione con tanta buona volontà: “I corsi hanno interessato quasi tutti gli insegnanti preposti al primo soccorso ed indicati dai dirigenti. -ha detto l’assessore alla Pubblica istruzione- La scuola è il luogo in cui tante persone trascorrono molte ore della propria giornata, quindi è necessario garantire un presidio di supporto e sicurezza sanitaria”.

Un apparecchio sarà collocato anche nella Casa comunale, finora sprovvista di questo importante strumento salvavita. Al termine della conferenza stampa, è emerso anche che si sta lavorando al rinnovo della convenzione con Amici del cuore, per i defibrillatori collocati all’aperto in dieci punti strategici della città, e in alcuni casi vandalizzati o non più operativi perché bisognevoli di manutenzione. E’ in atto un confronto per una collocazione migliore e più protetta degli apparecchi, oppure per demandare all’associazione la protezione e manutenzione degli stessi.