Frana Maratea | La Camera approva gli ordini del giorno di Lomuti e Amendola

253

Venerdì 20 gennaio 2023 – I Deputati Arnaldo Lomuti (M5S) e Claudio Amendola (PD) con due Ordini del Giorno hanno nuovamente, portato all’attenzione del Parlamento e del Governo la vicenda degli eventi eccezionali che hanno danneggiato violentemente la nota ed importante località turistica di Maratea in Basilicata, provocando  l’imponente frana che ha investito e distrutto per oltre 100 metri la Statale Tirrenica n.18, compromettendo la percorribilità e quindi pregiudicando la stagione turistica  2023, creando un danno molto elevato alle strutture ricettive alberghiere e turistiche. 

La Camera dei Deputati nell’ambito del Decreto Ischia, ha approvato gli ordini del giorno presentati dai Deputati Arnaldo Lomuti e Amendola che impegnano il Governo a provvedere, ed adottare al più presto, ogni idonea iniziativa volta al  ripristino del collegamento viario della strada statale 18, a sostenere le attività economiche e turistiche del territorio del comune di Maratea, a garantire l’attuazione degli interventi finalizzati alla riduzione delle situazioni di rischio idrogeologico e di frana nel territorio di Maratea; a dare soluzione alle numerose criticità conseguenti agli eventi  anche al fine di salvaguardare la prossima stagione turistica, dichiarare quanto prima lo stato di emergenza e nominare un commissario ad acta per velocizzare l’esecuzione delle opere e degli interventi strutturali necessari a garantire la piena funzionalità del sistema viario e di collegamento in condizioni di sicurezza.

Gli ordini del giorno impegnano il Governo anche ad attivare un tavolo permanente tra la Regione Basilicata ed i Comuni comprendendo Pisticci e Montalbano, ed i comuni soggetti al fenomeno del dissesto per affrontare le criticità ed individuare le risorse per offrire adeguate risposte alla messa in sicurezza dei territori e al ristoro dei cittadini e delle categorie economiche.

Con questi due Ordini del Giorno i Deputati Lomuti ed Amendola sono riusciti ad impegnare il Governo a provvedere al più presto ad agire per dare soluzione ai gravi danni causati dagli eventi estremi e dai problemi di instabilità idrogeologico che hanno colpito i territori e le comunità lucane.